IMPIANTI DENTALI E CHIRURGIA ORALE

L’implantologia è quel settore della medicina dentale che si occupa di sostituire le radici dentarie mancanti con strutture cilindriche in titanio. Queste vengono posizionate chirurgicamente per essere utilizzate come radici dentarie artificiali che sostengono protesi dentali come le corone, ponti e dentiere.

Tutte le persone con uno più denti mancanti possono valutare gli impianti dentali e venire qui da noi per una prima visita gratuita. Noi valuteremo ciò che sarà meglio per voi.

COSA SONO GLI IMPIANTI DENTALI?

Gli impianti dentali sono dei perni di titanio che vengono posizionati chirurgicamente nell’osso mascellare sotto le gengive nei casi di mancanza dei denti naturali. Il titanio è il materiale biocompatibile ben tollerato e accettato dall’organismo umano . Il titanio ha inoltre dimostrato di aderire perfettamente all’osso, riducendo reazioni allergiche e infiammatorie di ogni tipo.
Gli impianti fusi all’osso mascellare hanno lo scopo di dare un supporto stabile ai denti artificiali in ceramica che hanno un aspetto naturale.

L’impianto dentale è formato da 3 unità distinte:

-Il Pilastro
-Il Moncone
-La corona o la protesi

-Il pilastro che risulta simile ad una vite, viene inserito all’interno dell’osso con la stessa funzione che svolgerebbe la radice normalmente. Esistono diverse forme e lunghezze per adattarsi al meglio alle esigenze del paziente.

-Il Moncone invece, è il segmento intermedio che collega il pilastro con la corona.

-La Corona è la parte visibile. Essa non solo sostituisce il dente ma nel suo aspetto è uguale agli altri denti. Il materiale più utilizzato è lo zirconio che ha portato una rivoluzione nel campo della protesi dentale grazie alle sue proprietà. Esso dona un effetto naturale in ogni tipo di illuminazione ambientale, biocompatibilità (non causa dunque alcun tipo di allergia) e resistenza. Le corone sono una soluzione fissa e stabile. Questo materiale viene posizionato all’interno della corona, mentre la parte esterna è rivestita in ceramica. Le corone in zirconio sono più leggere di quelle in metallo ceramica, ma risultano più resistenti. Esse inoltre limitano l’adesione della placca batterica.

Gli impianti permettono di inserire protesi fisse che non provocano alcun fastidio, perfino nei casi più difficili. La funzione masticatoria è fondamentale in qualunque età, ed è per questo fondamentale mantenerla sana e curarla . Una protesi implantare consentirà proprio questo, nonché un ottimo risultato in estetica perché il sorriso appare del tutto naturale, senza complicazioni.
Le controindicazioni esistono, ma sono molto rare. Infatti, gli impianti dentali presentano un successo pari al 98% e sono del tutto sicuri . I clienti dopo il trattamento sorridono con fiducia.
Inoltre, diabete, anemia, osteoporosi e altre problematiche sistemiche non devono più intimorire perché da oggi non sarà più un problema per un trattamento del genere.
Gli impianti dentali oggi rappresentano l’innovazione, un metodo efficace e salutare per ritornare a sorridere. Noi pensiamo a voi.
E quindi perché non concedersi un servizio del genere? Conviene!

PERCHE’ SCEGLIERE GLI IMPIANTI DENTALI?

  • Un sorriso naturale
  • Sicurezza e fiducia
  • Costi contenuti
  • Non danneggiano i denti sani
  • Garantiscono una duratura nel tempo
  • Le complicazioni sono rare

INNESTO OSSEO

Oggi esistono metodi innovativi che consentono anche ai pazienti con poca disponibilità ossea di evitare protesi mobili e concedersi una soluzione fissa e sicura come l’implantologia dentale. Uno di essi è l’innesto osseo, o rialzo del seno mascellare. A ciò si ricorre a seguito di una perdita dei denti, quando non vi è uno spessore d’osso sufficiente per installare impianti dentali.
In questi casi, nell’osso viene inserito un minerale naturale di origine bovina che risulta biocompatibile con l’organismo ed è paragonabile all’osso umano mineralizzato. Si tratta di un intervento di chirurgia mini invasiva, con anestesia locale e indolore per il paziente.
A seguito dell’intervento d’innesto osseo, prima di proseguire con l’inserimento degli impianti dentali, si dovrà aspettare un periodo di sei mesi circa.

RIALZO DEL SENO MASCELLARE

Il rialzo del seno mascellare è un intervento completamente indolore (sotto l’anestesia locale) . Il successo dell’intervento nel nostro studio è circa del 97% (simile anche all’inserzione degli impianti dentali). Gli impianti messi nel seno nell’osso appena creato hanno la stessa durata prevista come gli impianti messi nell’osso sano esistente. Non è possibile inserire gli impianti dentali se non abbiamo uno spessore sufficiente dell’osso che manterrà l’impianto. Purtroppo, quando perdiamo il dente, l’osso che una volta lo teneva si atrofizza e perde volume. Per aumentare il volume dell’osso nella mascella superiore dove inseriamo gli impianti, pratichiamo il rialzo del seno mascellare. Con ciò aggiungiamo osso alla cavità nasale sopra la mascella superiore. Solitamente questa procedura si esegue contemporaneamente all’inserimento dell’impianto, ovviamente, se c’è almeno un po’ d’osso.
Se non c’è proprio osso, tra la procedura di rialzo del seno mascellare e l’inserimento dell’impianto devono passare tra 6 e 8 mesi. La procedura di rialzo del seno mascellare si esegue in anestesia locale, così che il trattamento sia del tutto indolore. Il procedimento ha inizio con l’apertura delle gengive al confine con la cavità nasale. La cavità poi si apre. Si alza la membrana del seno mascellare per far posto al granulato di osso sintetico biocompatibile. Dopo aver inserito il granulato la fessura viene ricucita. L’intervento di rialzo del seno mascellare è un’ operazione indolore di routine dopo la quale si può avere come reazione un po’ di gonfiore che passa già dopo un giorno o due.
I materiali che si inseriscono nel seno mascellare sono artificiali biocompatibili dai quali si crea un nuovo osso (biooss, boneceramic, grafton,…), ma esiste anche la possibilità di inserire l’osso del paziente stesso (osso autologo) che in questo caso si prende dalla mascella inferiore, si spezzetta e si inserisce nel posto dove manca (seno mascellare).