PARODONTOLOGIA

La parodontologia

La parodontologia è la branca che si occupa della prevenzione, diagnosi e della terapia della parodontite.
La parodontite, o piorrea, è un’infezione batterica e virale che porta a un’infiammazione cronica dei tessuti preposti a sostegno dei denti (parodonto) che sono : osso, cemento radicolare, legamento parodontale e gengive.
La cause principali della parodontite sono l’accumulo di placca e la scarsa igiene orale.
La parodontite, nel suo stadio più grave, porta alla perdita dei denti che può avvenire in tempi più o meno rapidi. È necessario cercare di prevenire la parodontite.

Come prevenire la parodontite?

È fondamentale, innanzitutto, una corretta igiene orale lavando i denti ogni giorno, almeno tre volte al giorno, e con visite di controllo periodiche dal proprio dentista.
L’area contaminata dai batteri è quella del parodonto, che è costituito da tutti i tessuti che circondano il dente e che lo mantengono attaccato al tessuto osseo.
Il parodonto è costituito da:

  • Gengiva
  • Legamento parodontale
  • Cemento radicolare
  • Osso alveolare

L’infezione cronica del parodonto crea, nei casi più gravi, la caduta dei denti colpiti.
La prevenzione della parodontite è fondamentale per evitare lo sviluppo della patologia e la perdita dei denti ad essa collegata.

Quali sono i sintomi della parodontite?

I sintomi della malattia parodontale che vanno tenuti sotto controllo e immediatamente comunicati allo specialista parodontologo sono i seguenti:

  • Sanguinamento delle gengive
  • Alitosi
  • Abbassamento delle gengive
  • Dolore alle gengive
  • Mobilità dei denti

Questi sintomi non vanno mai sottovalutati perché possono portare ad uno stadio avanzato della patologia e alla conseguente perdita dei denti.

servizi_parodontologia_01

Le cause della parodontite

La parodontite è causata da una serie di fattori interconnessi, tra i quali in particolar modo l’assente o scarsa igiene orale.
La scarsa igiene orale permette alla placca di concentrarsi in maniera massiva  in zone difficilmente raggiungibili dallo spazzolino.
La placca, successivamente,  calcifica e si trasforma in tartaro che, se non rimosso adeguatamente e tempestivamente, attiva un processo infiammatorio che facilmente cronicizza.
L’infiammazione cronica del parodonto distrugge l’attacco di collegamento tra dente e gengiva e provoca il riassorbimento osseo, causando appunto la parodontite.

La parodontite è ereditaria?

La parodontite non è una malattia ereditaria, ma il sistema immunitario dei genitori viene ereditato dai figli e quindi, soprattutto se i genitori soffrono di questa malattia, è bene che i figli effettuino il test.
Il test è totalmente indolore e permette di ottenere indicazioni anche sulla possibilità a sviluppare le malattie sistemiche correlate alla patologia parodontale.
Tra queste malattie sistemiche figurano:

  • Diabete
  • Osteoporosi
  • Malattie cardiovascolari
  • Infertilità maschile
  • Infertilità femminile

La parodontite si può curare?

Spesso ai pazienti a cui viene diagnosticata la parodontite in stato avanzato viene presentato come unica soluzione per risolvere il problema in modo definitivo l’intervento chirurgico con l’estrazione dei denti per poi sostituirli con impianti e una riabilitazione di tipo fisso o mobile (protesi dentaria).
Fortunatamente la chirurgia non è l’unico modo per curare la parodontite, e spesso si può intervenire risolvendo definitivamente problemi di piorrea anche in stadio avanzato. Questo ovviamente dopo una diagnosi attenta del dentista che viene effettuata con la sonda parodontale. Solo in questo caso si può individuare la soluzione per risolvere la piorrea, ed eventualmente potrà suggerire anche l’antibiotico per la parodontite da affiancare alla cura. In ogni caso è sconsigliata l’improvvisazione.

Come curare la parodontite senza intervento chirurgico?

Per una cura della parodontite senza intervento chirurgico non ci riferiamo all’uso del laser per il quale non ci sono dati in letteratura scientifica che ne giustifichino l’utilizzo in parodontologia.
La terapia non chirurgica consiste in diverse sedute per rimuovere con cura la placca e il tartaro nelle tasche gengivali.
Una domanda frequente tra i nostri pazienti è “Fa male curare la parodontite senza intervento chirurgico?”
Il trattamento non è assolutamente doloroso perché viene condotto sotto anestesia locale. Come la gran parte delle malattie anche la piorrea, se curata nelle fasi iniziali, si risolve nel modo più semplice e veloce.
Bisogna però fare attenzione perché con il progredire della malattia il recupero può diventare più complesso e richiedere differenti tipi di terapie, come la chirurgia rigenerativa dell’osso.

Prenditi cura dei tuoi denti, non aspettare e contattaci per una prima visita gratuita!